I sollevatori magnetici a comando manuale sono idonei alla movimentazione di lamiere piatti, tondi e materiali ferrosi in genere. La magnetizzazione avviene ruotando per mezzo di una leva la camma dei magneti permanenti che genera un flusso magnetico che attraversa il pezzo da sollevare. L’operazione inversa ne consente lo stacco. Le portate variano in base alla grandezza del sollevatore magnetico. Lo spessore e la superficie a contatto ne determina la portata e l’uso in sicurezza.
Ridurre la superficie di presa consiste nel ridurre la portata del sollevatore magnetico.

Le condizioni ideali di utilizzo si verificano in presenza di acciaio ferromagnetico con bassissimo tenore di carbonio.
Tenere in considerazione i valori di portata in funzione del materiale da sollevare e delle condizioni ambientali nel luogo di lavoro:

  • Temperatura -10°C 80°C 100%
  • Umidità < 80% 100%
  • Ferro 100%
  • Acciai con tenore medio di carbonio 90%
  • Acciai legati 75% Ghisa 50%
  • Acciai inossidabili 0%
  • Alluminio 0%